Skip navigation

Gli uomini si credo immortali.

Quando sentiamo dire di qualcosa accaduta ad un altro, riteniamo che siano cose che capitano, ma in cuor nostro ci sentiamo intangibili da tutto ciò. Come se a noi nulla potesse accadere.

A riportarci sulla via dell’attenzione ci pensa il nostro grande Maestro. Sebbene infatti in un dato momento stiamo parlando di una persona che non fa più parte di questa vita, dobbiamo ricordarci che

prima di morire, il morto era vivo!!!

Viviamo in un mondo frenetico. Tutti faticano a stare al passo coi tempi e rincorrono sempre un attimo che è già trascorso prima di essere compreso. Nessuno ha più tempo per la riflessione e questo porta molte persone all’esaurimento nervoso.

Il nostro Maestro riesce sempre a ritagliarsi uno spazio per i propri pensieri e grazie a questo tutti noi traiamo immenso giovamento. Tuttavia, non tutti sono così fortunati. Ad esempio gli agenti della polizia penitenziaria sono costretti a lavorare fra quattro mura. Carcerieri e carcerati.

Sono soggetti all’esaurimento, perché….non evadono!!!

Il Maestro conviene che i tempi sono cambiati. L’emancipazione della donna ha mutato il suo stato di oggetto di proprietà dell’uomo in una consapevolezza del proprio fascino e quindi del proprio potere.

Certe donne, tuttavia, abusano di tutto ciò. Si lasciano andare in atteggiamenti peccaminosi e poco pudici. Allora il grande Imam non può far altro che aiutarci ad indivuduare questa categoria di bieche sgualdrine, enunciando:

Per vedere quanto sia zoccola una donna non servono gli occhiali. Si vede anche ad occhio nudo.

Ogni Leader Mistico degno di questo nome sa compiere miracoli.

Il nostro sommo ed illuminato Maestro enuncia ai suoi discepoli:

dall’uva rossa vi farò vino bianco

Pochi potranno però beneficiare della verità svelataci dal duplice senso di questa affermazione.

Se da una parte impariamo ed ammiriamo le meraviglie che la mano del Maestro può compiere, dall’altra ci fa notare che la scienza corre in aiuto ai saggi e ciò che sembra un miracolo a volte è solo un trucco.

Difatti, il succo dell’uva è sempre bianco. Soltanto la macerazione e la fermentazione della buccia dona il colore vermiglio a taluni vini.

Tramite l’ennesima perla di saggezza, quindi, il nostro Maestro ci invita a diffidare di chi promette magie.

invecchiareIl tempo scorre inesorabile. Tutti si troveranno prima o poi al bivio della scelta se maturare o meno. Il Maestro, dalla Sua infinita saggezza, quella scelta l’ha già fatta.

Egli è maturato per il bene dei Suoi discepoli. Per accrescere quella Sua indole filosofica che ha portato a migliorare la vita di noi tutti con preziosissime perle.

Ma, se per Lui è stato un obbligo morale, invita tutti a seguire un altro meraviglioso consiglio:

Non invecchiate mai, non conviene!

Un sorcio topo…..

sorcio

….uscì da un buco pertuso…..

buco

….e mangiò il cacio formaggio.

cacio

Del Maestro abbiamo sempre apprezzato la sportività e l’imparzialità. Nonostante l’amore per il Suo Grande Napoli non ha mai destato sospetti di parteggiare a favore o contro qualcuno.

Infatti proprio ultimamente ha ribadito questo concetto, dichiarando:

gufo

Io non ho nulla contro l’Inter…mi fa solo piacere se perde

Il Maestro sa benissimo quali sono i parametri del comportamento. Sa cosa va fatto e cosa no.

Insegna ai Suoi adepti che nulla delle loro azioni sarà prima di conseguenze. Che tutti i nodi vengono al pettine. Che ogni buona cosa sarà ricompensata così come ogni errore sarà punito.

D’altronde………….

stapercominciarewb0

Quello che fai di notte, lo vedi la mattina

Cosa è giusto? Cosa è sbagliato? Einstein ci ha insegnato l’arte del pensiero parallelo grazie alla teoria della relatività. Ci ha insegnato che tutto è relativo, soggettivo. Intendibile diversamente da persona a persona.

Nessuno possiede la verità assoluta e al Maestro piace a ricordarlo ai suoi discepoli. Ad esempio ricordiamo che in codice binario 1+1=10 (seguendo l’ordine 0, 1, 10, 11, 100, 101, 110, 111, ecc…) , mentre nel sistema decimale 1+1=2 (1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, ecc…). Nessuno dei due risultati è errato, va solo considerato il contesto in cui lo si trova. Quindi potermo facilmente comprendere il significato delle profonde riflessioni di una mente superiore, che ha creato un proprio sistema metrico, nel quale è TOTALMENTE ESATTA la frase:

numeri1

Tutti e tre fate una bella coppia!